Per il lavoro 2017-05-04T11:33:06+00:00

Le persone al centro dei nuovi spazi di lavoro

Il nostro ufficio è il mondo: i bit, Dna dell’informazione, hanno modificato per sempre il lavoro e i suoi tempi. E il suo spazio.

Cadono in briciole i muri degli uffici e delle fabbriche: demoliti modelli economici validi soltanto ieri, le nuove tecnologie hanno dilatato definitivamente i confini del mercato.
Una sfida continua, infinite opportunità. Al centro, l’uomo.
Investire sul suo benessere, creare luoghi di lavoro non omologanti, piacevoli, è il primo passo per favorirne l’identificazione con i compiti che dobbiamo svolgere.
E l’innovazione tecno-tipologica dello spazio del lavoro risponde oggi a esigenze quali la buona illuminazione, la presenza rassicurante del verde, la scelta accurata dei materiali, gli interni
ergonomici, fino ad arrivare alla presenza di luoghi deputati al relax e all’esercizio fisico.
La massima qualità dell’ambiente deve poi sposare la massima flessibilità degli spazi.
È così che la trasformazione dei luoghi di lavoro investe interi quartieri, cambiando il volto del tessuto urbano.
Un buon ristorante si riconosce dalla sua cucina, diceva un grande chef: l’eccellenza del prodotto si comunica anche con la qualità dei luoghi in cui ha origine.
Nella società post-industriale vince chi è capace di progettare il proprio futuro puntando sulla produzione di stile, esperienza, simboli ed estetica.
Una bella sfida. Un grande lavoro.